Home

Centinaia di milioni di tonnellate di materiali. Sono queste le cifre necessarie per quantificare i rifiuti degli imballaggi alimentari prodotti in Europa, che rappresentano oltre il 60% del totale dei rifiuti da imballaggio.

L’industria alimentare non può sottrarsi alla necessità di ridurre l’impatto ambientale legato al confezionamento senza compromettere la qualità e la salubrità dei prodotti. Una delle soluzioni più vantaggiose dal punto di vista ambientale è rappresentata dal riciclo, che consente di abbattere la quantità di rifiuti da smaltire in discarica e ridurre la dipendenza da fonti non rinnovabili.

La Fabio Mataluni & C. srl, azienda italiana produttrice di imballaggi per oli alimentari, ha raccolto la sfida di investire in eco-innovazione, nella convinzione che aumentare la sostenibilità delle produzioni sia non solo necessario, ma anche conveniente.

Con il contributo finanziario dell’Unione Europea nell’ambito del programma CIP Eco-innovation, la Fabio Mataluni & C. ha avviato il progetto RE-PACK EDOILS (Use of 100% Post-Consumer Recycled Polyethylene Terephthalate to produce packaging for edible oils), con il quale si propone di introdurre sul mercato bottiglie per oli alimentari realizzate al 100% in plastica riciclata.